Come arrivare a Cuccaro Vetere, un Comune cilentano che fa parte del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Ed è anche sede di un suggestivo Museo Itinerante.

Cuccaro Vetere è un antico borgo cilentano che fa parte dell’itinerario, istituito della Comunità Montana Lambro e Mingardo, “Tra laure e cenobi” la strada dei monaci basiliani. Cuccaro Vetere ha avuto una fondamentale importanza storica infatti fu uno dei presidi difensivi della chora velina, il territorio di influenza della famosa città fondata dai grecinel corso del VI secolo a.C. Località ricca di bellezze architettoniche come: palazzi aristocratici e borghesi. Borgo famosissimo per il “Palio del Ciuccio” organizzato da decenni.

Ma vediamo come arrivare a Cuccaro Vetere.

Possiamo raggiungere Cuccaro Vetere in auto tramite l’autostrada A3 SA-RC, con uscita a Battipaglia e percorrere la SS 18 fino allo svincolo di Cuccaro Vetere. A pochi km da Vallo della Lucania.

Per arrivare a Cuccaro Vetere in treno consigliamo la stazione di Pisciotta-Palinuro a circa 10 km dal centro abitato. Oppure la stazione di Centola, o ancora quella di Vallo Scalo. Come ben si capisce, Cuccaro Vetere non è dotata di stazione ferroviaria! Dalle stazioni presenti ai paesi sopra citati, è possibile usufruire di bus per arrivare a destinazione.

Cuccaro, e in generale il Cilento, non è ben servito per quanto riguarda il raggiungimento via aerea. L’aeroporto più vicino è quello di Napoli (Capodichino). Arrivati si può scegliere di raggiungere il Cilento con tutti i mezzi possibili (treno, auto, via mare) in maniera molto semplice. Infatti basta raggiungere la stazione centrale di Napoli, quella di Piazza Garibaldi, che dista dall’aeroporto circa 20 minuti.

Ma c’è anche un altro aeroporto, quello di Salerno-Costa d’Amalfi, ubicato a Pontecagnano e a circa 20 km più a sud di Salerno. Questo aeroporto risulta secondario rispetto a quello di Napoli, ma vi consigliamo comunque di consultare il sito (www.aeroportosalerno.it) per valutare la scelta e verificare la presenza di offerte.

Raggiungere il Cilento via mare nel periodo estivo è molto semplice. Infatti è attivo il servizio “Cilento Blu” che collega i porti di Napoli, Salerno e la Costiera Amalfitana con alcuni porti della costiera cilentana. Basterà imbarcarsi nei porti di Napoli,Salerno o quelli della costiera per raggiungere i porti di Agropoli, San Marco di Castellabate, Acciaroli, Casal Velino, Pisciotta, Palinuro e Marina di Camerota. Ogni estate sono previste solitamente 4 linee, però vi consigliamo di consultare il sito per orari e disponibilità. Il biglietto è acquistabile a bordo o in uno dei punti vendita elencati nel sito www.metrodelmare.it.

Dopo aver visto come arrivare a Cuccaro Vetere, vediamo qualche altra cosa in merito a questo borgo che si trova sulle colline del Cilento.

Questo paese ha origini antiche e sorge alle falde del Monte Sacro o Gelbison. Risale al 1333 la costruzione del convento francescano, della cui struttura originaria restano imponenti ruderi che recano le tracce di affreschi di una certa rilevanza. All’interno del monastero i monaci veneravano un pezzo della Croce di Cristo, oggi custodito nella Chiesa madre di San Pietro Apostolo, interamente ricostruita nel XVIII secolo con il maestoso campanile. Merita una visita anche la Cappella della Madonna del Carmine.

Ampia è la varietà dei prodotti tipici che questa terra offre: olio di oliva, castagne, funghi, fragoline di bosco, derivati del latte e della carne, pasta fatta in casa.

In questo articolo abbiamo approfondito come arrivare a Cuccaro Vetere, se cercate altre informazioni utili visitate il nostro portale (www.cilentoshop.it).

Per restare aggiornato seguici sui nostri social: visita la nostra pagina Facebook Instagram, e guarda tutti i video sul nostro canale Youtube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *