Cosa vedere a Padula
Cosa vedere a Padula

Cosa vedere a Padula

Ecco cosa vedere a Padula, una cittadina della Provincia di Salerno che si trova in un ambito territoriale chiamato “Vallo di Diano”. Questa località è molto conosciuta per la Certosa di San Lorenzo. Il nome deriva dal latino medievale “PALUDEM”, che significa palude.

Padula si sviluppa su una collina a 700 metri di altitudine. Ha una posizione panoramica, tra le vette della Serra Longa e il rifugio forestale dei Monti della Maddalena. Questa zona è dominata dalla natura incontaminata della valle. Ma anche da un’atmosfera filtrata da una ricca vegetazione. Inoltre il territorio è particolarmente fertile e favorisce l’agricoltura. Queste caratteristiche, insieme ai beni architettonici presenti, configura Padula un’ottima scelta per una vacanza.

Ecco una breve sintesi di cosa vedere a Padula.

Padula ha tantissime cose da vede, c’è l’imbarazzo della scelta!
I Conventi: la certosa di Padula, il Convento di San Francesco e il Convento di Sant’Agostino. Poi quel che resta della Badia di San Nicola al Torone.

Poi ci sono i siti di interesse archeologico e storico. Ecco un breve elenco. Gli scavi dell’antica Cosilinum, l’Eremo di San Michele alle Grottelle e il Battistero di San Giovanni in Fonti o di Marcelliano. Poi ci sono i tanti palazzi, castelli, resti di mura. Per esempio Palazzo Tepedino e Palazzo Marsicovetere. Palazzetto Sanseverino o Di Stasio, Porta dell’Auliva, Palazzo Baronale, Porta di Sant’Antonio o della Chianca Vecchia, Palazzo Rienzo. E ancora i Palazzi Trezza, Petrella, Sasso Santelmo.

Continuiamo con le Cappelle e le Chiese, che rappresentano le architetture religiose locali.
Le Chiese: San Michele Arcangelo, San Nicola de Domnis, Santissima Annunziata. San Giovanni Battista, San Pietro Petroselli, San Clemente. San Martino, Sant’Antonio, Sant’Alfonso Maria de Liguori.
Le Cappelle: Santa Maria di Costantinopoli, Madonna del Carmelo, San Vito. San Vincenzo, San Paolo, Santa Maria. Infine la Cappella di San Sepolcro e il Santuario della Madonna del Monte Romito.

Poi ci sono altri siti di interesse vario. Come per esempio la Camera da letto di Joe Petrosino e la sua casa museo, il Sacrario dei Trecento. Maquillage liberty, Masseria Tuscania, Villa Maina. Taverna Ferrigno, Masseria Fortificata Scolpini, Valle dei mulini e il monumento dedicato a San Brunone.

Infine una citazione per i musei: Archeologico Provinciale della Lucania Occidentale, la casa-museo Joe Petrosino, il museo Civico Multimediale e il museo della Pietra di Padula.

Cosa vedere a Padula … manca un ultimo cenno, ma non meno importante.

Tra le peculiarità del territorio si annoverano senz’altro le bellezze paesaggistiche. Ci riferiamo in particolare ai boschi, che costituiscono aree naturali e incontaminate. Una giornata immersi nella natura, magari alla ricerca di un itinerario da percorrere. O più semplicemente un pic nic, respirando aria pura.

Prima di andare via un consiglio. Provate qualche piatto tipico della gastronomia locale e i prodotti tipici!

Se sei interessato ad altre informazioni utili visita il nostro portale (www.cilentoshop.it). Troverai altri articoli riguardanti questa località come per esempio la Pietra di Padula e i Musei a Padula. Oppure sulle altre località del Cilento.

Abbiamo anche preparato una raccolta di foto: Padula in foto. Così avrete la possibilità di avere un’idea generale sulla località.

Per restare aggiornato seguici anche sui nostri social. Visita la nostra pagina Facebook Instagram. Per soddisfare la tua curiosità puoi guardare anche i video sul nostro canale Youtube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.