Informazioni su Padula
Informazioni su Padula

Informazioni su Padula

Ecco le principali informazioni su Padula, che è un Comune di circa 5300 abitanti che si trova a sud-est della Provincia di Salerno. In particolare si trova in un ambito territoriale denominato “Vallo di Diano”. E rientra anche in una zona chiamata Cilento.

Il Comune è dotato di diverse frazioni e località. Tra i quali Ascolese, Caiazzano, Cardogna, Contrada Principe, Volta Cammino, Sterpone. Il nome sembra aver origine dal latino “paludem”, cioè palude. La storia si evolve dai primi insediamenti nel Medioevo, per poi passare dai Sanseverino ai vari Marchesati. Per arrivare ad oggi, cittadina di rilievo e di riferimento in tutta la zona del Vallo di Diano.

Padula rappresenta un luogo di grande interesse per le diverse Chiese e Cappelle, Conventi e siti archeologici. I più famosi e importanti sono la Certosa di Padula e il Convento di San Francesco.

Padula è facilmente raggiungibile in auto. Infatti è dotata di uscita autostradale, in particolare si tratta dell’autostrada A2 Mediterranea. E questa rappresenta la soluzione migliore, rispetto al treno o all’aereo.

Tra le cose più importanti da vedere c’è la certosa di San Lorenzo. Esso è un’imponente complesso dedicato a San Lorenzo è uno dei più magnifici monumenti barocchi dell’Italia meridionale. Copre una superficie di 51.500 metri quadrati tra magnifici cortili, chiostri e giardini.

Ancora informazioni su Padula. La presenza di alcuni Musei, assolutamente da visitare. Ecco i principali: quello interno alla Certosa di San Lorenzo, la Casa Museo – Joe Petrosino, il Museo Civico Multimediale, Battistero di San Giovanni in Fonte.

Tra le peculiarità del territorio si annoverano senz’altro le bellezze paesaggistiche. Ci riferiamo in particolare ai boschi, che costituiscono aree naturali e incontaminate. Una giornata immersi nella natura, magari alla ricerca di un itinerario da percorrere. O più semplicemente un pic nic, respirando aria pura.

Informazioni su Padula? Come non citare i prodotti tipici e la gastronomia locale?!?

Tra i prodotti tipici più importanti, dell’entroterra del Vallo di Diano e anche di Padula, ecco quelli più importanti. La patata, la “pera lardara” e “patann e cicc“. Un altro prodotto tipico sono gli “Stufati di Teggiano“, che si trovano anche nel territorio circostante. E ancora la patata a pasta gialla, patata a pasta bianca e patata rossa. La cui coltivazione avviene in terreni sedimentari, tipici della zona. Poi la “pera lardara”. Frutto di colore giallo oro e una volta matura la polpa interna si presenta marrone scuro. Nondimeno il pane, viene prodotta una tipica pagnotta fatta in casa.

Tra le tante cose da vedere ve ne proponiamo una. Il Battesimo di San Giovanni in Fonte.

Il fonte battesimale testimonia uno dei più antichi insediamenti cristiani della tarda antichità. Sorgeva sulle mura di un preesistente edificio pagano. Infatti, nel 1928 un muro di rinforzo nella sua parte occidentale era crollato, sullo stipite della porta è stata ritrovata un’epigrafe, probabilmente proveniente da una tomba pagana del luogo. All’interno del battistero è presente anche un affresco raffigurante i santi: su una delle pareti della cappella absidale, infatti posta probabilmente ai lati della figura di Cristo, sono dipinti quattro evangelisti, oggi conservati nella Cappella di Santo Stefano in Calabria.

Se sei interessato ad altre informazioni utili visita il nostro portale (www.cilentoshop.it). Troverai altri articoli riguardanti questa località come per esempio la Pietra di Padula e Cosa vedere a Padula. Oppure sulle altre località del Cilento.

Abbiamo anche preparato una raccolta di foto: Padula in foto. Così avrete la possibilità di avere un’idea generale sulla località.

Per restare aggiornato seguici anche sui nostri social. Visita la nostra pagina Facebook Instagram. Per soddisfare la tua curiosità puoi guardare anche i video sul nostro canale Youtube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.