Vacanze estate 2020 a Marina di Camerota

Vacanze estate 2020 a Marina di Camerota

Vacanze estate 2020 a Marina di Camerota … per soggiornare qualche giorno in una cittadina costiera del Cilento, posizionata in un tratto di meravigliosa costa. Negli ultimi anni ha ricevuto diversi premi e non a caso rientra anche nell’area protetta del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Grotte, insenature e calette di un blu intenso si alternano a spiagge sabbiose con acque limpide e chiare. Marina di Camerota, luogo ricco di tradizioni e sapori della buona terra. Il giusto equilibrio tra le bellezze incontaminate ed i moderni servizi adatti alle esigenze dei suoi ospiti. L’antico borgo con i suoi vasai, il porticciolo turistico, le passeggiate nel verde, la naturale bellezza fanno di essa un autentico tesoro da vivere in armonia. Il richiamo turistico più importante restano la bellezza della costa e delle spiagge, caratterizzata da baie e insenature da far girar la testa, e da grotte emerse e sommerse. Dal Porto, poi, si organizzano diverse tipologie di escursioni.

Vi citiamo alcune delle spiagge più desiderate e conosciute: Cala Bianca, spiaggia Calanca, spiaggia di Lentiscelle, Cala degli Infreschi.

Ma le vacanze estate 2020 a Marina di Camerota non sono solo mare! Ci sono tante altre cose da fare e da vedere. Ecco un rapido elenco per consentire un’idea più chiara: Siti archeologici in località Poggio/Lentiscelle; Goletta “Il Leone di Caprera”; Torri costiere (in totale addirittura 12); Ruderi del monastero di Sant’Iconio; Punta degli Infreschi; Convento dei Cappuccini; Museo della civiltà contadina; Chiesa di San Daniele Profeta; Chiesa di San Marco; Grotta di San Biagio; Chiesa di Sant’Alfonso; Chiesa di Santa Maria delle Grazie; Santuario di Santa Rosalia; Cappella di Santa Maria ad Martires; Zona panoramica “Cerzulla”; Santuario della SS. Annunziata; Ruderi di Castelluccio; Valle dell’Inferno; Ruderi del Castello Marchesale; Chiesa di San Nicola di Bari; Castello di Montelmo; Grotta sepolcrale. Infine si segnalano diversi eventi e manifestazioni che si organizzano soprattutto durante il periodo estivo: annoiarsi a Marina di Camerota è impossibile!

A proposito, ci stavamo dimenticando un’altra cosa: la cucina. Marina di Camerota, e il Cilento in generale, è un territorio di grandi tradizioni culinarie e di tipicità variegate, considerando anche che è caratterizzato da un territorio diversificato. E’ un’area territoriale eterogenea, che va dalle spettacolari e incontaminate coste fino a vette delle colline più alte. Di conseguenza il clima particolarmente mite offre tanti prodotti di altissima qualità. La cucina e il mangiare in generale si basano fortemente sulla dieta mediterranea. Approfittate, prima di andare via, di qualche ristorante, osteria, pizzeria, per provare qualche piatto tipico locale.

Per raggiungere Marina di Camerota in auto vi esponiamo due modi: da nord e da sud.

DA NORD: dall’Autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria si deve imboccare l’uscita a Battipaglia, per poi proseguire sulla strada statale SS18 in direzione Agropoli / Vallo della Lucania /Futani. L’uscita da prendere è quella di Poderia, e da li proseguire in direzione Palinuro-Marina di Camerota sulla SR 562 che, costeggiando il fiume Mingardo, porta sulle coste del Cilento. Dall’uscita di Poderia a Marina di Camerota si impiegano circa 20-30 minuti di comoda strada.

DA SUD: dall’Autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria si deve imboccare l’uscita Buonabitacolo, per poi proseguire sulla strada statale SS 517. A Policastro Bussentino si deve girare a destra e prendere la strada statale SS 18. L’uscita da prendere sarà quella di Poderia e da li si deve proseguire in direzione Palinuro-Marina di Camerota sulla SR 562 che, costeggiando il fiume Mingardo, porta sulle coste del Cilento. Dall’uscita di Poderia a Marina di Camerota si impiegano circa 20-30 minuti di comoda strada.

Arrivare a Marina di Camerota in treno probabilmente rappresenta la soluzione più comoda. Infatti ci sono due stazioni ferroviaria, Pisciotta – Palinuro, posta sulla linea Salerno – Reggio Calabria, e Palinuro-Centola-Marina di Camerota poco più avanti. La prima stazione è ubicata a circa 15 km di distanza dal centro di Palinuro: si devono percorrere 10 minuti di strada abbastanza comoda. Una volta giunti alla Stazione di Pisciotta – Palinuro, per arrivare Marina di Camerota si può semplicemente usufruire del servizio autobus di linea o del taxi. La seconda stazione è poco più avanti sulla linea ferroviaria e garantisce anch’essa servizi di taxi per raggiungere i centri di interesse.

Il Cilento non è ben servito per quanto riguarda il raggiungimento via aerea. L’aeroporto più vicino è quello di Napoli (Capodichino). Arrivati si può scegliere di raggiungere il Cilento con tutti i mezzi possibili (treno, auto, via mare) in maniera molto semplice. Infatti basta raggiungere la stazione centrale di Napoli, quella di Piazza Garibaldi, che dista dall’aeroporto circa 20 minuti. Ma c’è anche un altro aeroporto, quello di Salerno-Costa d’Amalfi, ubicato a Pontecagnano e a circa 20 km più a sud di Salerno. Questo aeroporto risulta secondario rispetto a quello di Napoli, ma vi consigliamo comunque di consultare il sito per valutare la scelta e verificare la presenza di offerte.

Raggiungere il Cilento via mare nel periodo estivo è molto semplice. Infatti è attivo il servizio “Cilento Blu” che collega i porti di Napoli, Salerno e la Costiera Amalfitana con alcuni porti della costiera cilentana. Basterà imbarcarsi nei porti di Napoli,Salerno o quelli della costiera per raggiungere i porti di Agropoli,San Marco di Castellabate, Acciaroli, Casal Velino, Pisciotta, Palinuro e Camerota. Ogni estate sono previste solitamente 4 linee, però vi consigliamo di consultare il sito per orari e disponibilità.

Marina di Camerota, e in generale tutto il territorio comunale, è un paese costiero del Cilento con elevata vocazione turistica. Un turismo d’eccellenza, consolidatosi nel corso degli ultimi decenni. Ecco le sue peculiarità: spiagge mozzafiato e per tutti i gusti, qualità delle acque marine, esperienza nell’accoglienza, gastronomia, percorsi naturalistici, le grotte. A questo si associa una notevole quantità di strutture ricettive (villaggi, campeggi, hotel, case vacanze, etc.). Nel territorio cilentano ci sono anche molte aziende legate all’ambito dell’agricoltura e alla produzione di prodotti tipici (agriturismi, aziende agricole, allevatori, etc.).

Per le vacanze estate 2020 a Marina di Camerota non avete che scegliere! Per restare aggiornato seguici sui nostri social: visita la nostra pagina Facebook Instagram, e guarda tutti i video sul nostro canale Youtube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by