Paestum è ubicata nella provincia di Salerno, nel Cilento, a circa 30 km dal capoluogo. Con precisione nel Comune di Capaccio.

Per raggiungere Paestum in auto, provenendo dall’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria:

da nord si deve uscire a Battipaglia e imboccare la statale 18; da sud si deve uscire a Eboli e imboccare la SS 18.

Dalla statale 18 dovrete uscire all’altezza di Capaccio Scalo e raggiungere la via Laura di Paestum (distanze? circa 23 chilometri dal casello autostradale di Battipaglia e circa 20 chilometri dal cassello autostradale di Eboli).

Raggiungere Paestum in treno è molto semplice in quanto la località è ben fornita di stazioni ferroviarie. Capaccio e Paestum sono pratiamente le stazioni più vicine, raggiungibili sia da nord che da sud, con diversi treni non solo regionali. Per raggiungere l’area archeologica conviene scendere alla stazione di Paestum e percorrere la strada che attraversa Porta Sirena, percorsi circa 700 metri saremo arrivati a destinazione.

Il Cilento non è ben servito per quanto riguarda il raggiungimento via aerea. L’aereoporto più vicino a Paestum è quello di Napoli (Capodichino). Arrivati si può scegliere di raggiungere il Cilento con tutti i mezzi possibili (treno, auto, via mare) in maniera molto semplice. Infatti basta raggiungere la stazione centrale di Napoli, quella di Piazza Garibaldi, che dista dall’aereoporto circa 20 minuti.

Ma c’è anche un altro aeroporto, quello di Salerno-Costa d’Amalfi, ubicato a Pontecagnano e a circa 20 km più a sud di Salerno. Questo aeroporto risulta secondario rispetto a quello di Napoli, ma vi consigliamo comunque di consultare il sito (www.aeroportosalerno.it) per valutare la scelta e verificare la presenza di offerte. Dagli aeroporti, poi, ci sono diverse possibilità di spostamento, che consentono di raggiungere diverse località.

Raggiungere il Cilento via mare nel periodo estivo è molto semplice. Infatti è attivo il servizio “Cilento Blu” che collega i porti di Napoli, Salerno e la Costiera Amalfitana con alcuni porti della costiera cilentana. Basterà imbarcarsi nei porti di Napoli, Salerno o quelli della costiera per raggiungere i porti di Agropoli, San Marco di Castellabate, Acciaroli, Casal Velino, Pisciotta, Palinuro e Camerota. Ogni estate sono previste solitamente 4 linee, però vi consigliamo di consultare il sito per orari e disponibilità.In Nave: Molo Beverello di Napoli (distanza km 90); Molo Trapezio di Salerno (distanza Km. 35)

Il biglietto è acquistabile a bordo o in uno dei punti vendita elencati nel sito ww.metrodelmare.com.

Paestum è ubicata nella provincia di Salerno, nel Cilento, a circa 30 km dal capoluogo. Originariamente, città della Magna Grecia, era chiamata dai fondatori Poseidonia in onore di Poseidone. Dopo essere stata conquistata dai lucani venne chiamata Paistom per poi assumere in epoca romana il nome che viene tramandato anche ai giorni nostri. Paestum è la città ideale per coloro che desiderano una vacanza in grado di far coesistere bellezze antiche, cultura e svago, essendo uno dei luoghi con più storia dell’intero sud Italia. Poco distante dalle meravigliose spiagge, che si estendono per circa 15 km, si trovano infatti i maestosi templi, l’attrattiva sicuramente più famosa e interessante.I suddetti templi, ancora splendidamente conservati, lasciano trasparire visivamente la meraviglia del mondo antico. I tre templi, luoghi di culto, vennero dedicati ad alcuni dei dell’olimpo come Hera, Poseidone e Atena.  L’area archeologica, patrimonio dell’umanità per l’UNESCO, non è solo templi. Gli interi scavi infatti sono delimitati da torri e mura il che rende la visita agli stessi estremamente interessante.Da visitare sicuramente abbiamo anche il museo contenente numerosi oggetti di manifattura greca e lucana e alcuni dipinti. Il ritrovamento più importante è indubbiamente la “tomba del tuffatore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *