Ceraso

Località Ceraso. Un territorio che nel suo insieme comprende un territorio che rientra nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, vicino al centro molto più attrezzato di Vallo della Lucania sede di ospedale, scuole e della sede vescovile. Borgo ben collegato perché è dotato di uscita sulla strada statale Variante SS18.

Ceraso sorge a poca distanza dalla Costa cilentana, a metà strada tra il massiccio del Gelbison ed il mare (a 330 metri di quota). In sostanza ha le caratteristiche tipiche dei piccoli borghi dell’entroterra cilentano. Caratteri agricoli, persone accoglienti. Caratterizzato dalla presenza di aziende agricole e di allevamento con prodotti tipici eccezionali.

Ceraso è un Comune dotato anche di alcune frazioni. Massascusa, Metoio, Petrosa, San Biase, Santa Barbara.

Il borgo sorse intorno ad un importante via di collegamento, “La Via del Sale”. Questa strada collegava le vie Veline con la costa Ionica. La sua importanza crebbe quando durante l’età romana fu aggiunta un’altra via oggi chiamata “Costa delle Monache”, che collegava il paese con l’attuale Vallo della Lucania.

Il Comune di Ceraso è raggiungibile percorrendo l’autostrada A3. L’uscita da prendere è quella di Battipaglia. Poi seguire per la Variante alla Strada Statale 18 uscita Ceraso. Ma si può raggiungere anche in treno: fino alla Stazione Ferroviaria di Vallo della Lucania Castelnuovo, e poi con autobus fino a Ceraso.

Ecco qualcosa da vedere.

Tra i monumenti più importanti c’è sicuramente la Chiesa di San Nicola (XV secolo), che si trova nel centro del paese. E ancora la tipica architettura rurale-gentilizia dell’abitato della frazione Petrosa, ripresa anche, a Massascusa (altra frazione), dall’impianto della Chiesa di San Martino.

La parte più vecchia del borgo è il rione “mpieri Ceraso”. Qui le case sono costruite a ridosso l’una all’altra. I centri abitati dei borghi venivano costruiti così, forse anche per una migliore resistenza in caso di eventi sismici. Vi consigliamo di visitare anche il Palazzo Di Lorenzo ed il Palazzo Lancillotti – Ebner.

Ma Ceraso è un Comune caratteristico soprattutto per le bellezze naturalistiche. La natura del Parco Nazionale avvolge tutto il territorio! Boschi, castagneti, il Passo della Beta (a più di 1300 metri). Ma anche il fiume Palistro, sulle cui rive ci sono le aree attrezzate per trascorrere momenti di relax immersi nella tipica vegetazione cilentana. Da vedere anche il Lago Fabbrica, dove si pratica la pesca sportiva.

Nella tipica macchia mediterranea si trovano uliveti secolari, dai quali si ricava il famoso olio extravergine di oliva del Cilento. Esso, insieme al vino, pane casereccio, caciocavallo e soppressata, costituisce il condimento di tanti piatti della tradizione contadina cilentana. 

Località Ceraso rappresenta un’ottima scelta turistica per una vacanza in collina, ma a circa mezzora di auto dal mare. Si possono unire attività tipiche delle colline del Cilento, e qualche giornata di mare per godere di acque limpide e incontaminate.

Ci sono diverse strutture ricettive. In particolare si segnala la presenza di alcuni agriturismi e B&B. Oltre alle case vacanze, attrezzate per farvi trascorrere le vacanze. Se siete interessati a qualche giornata di mare, è cosa facile! Infatti le spiagge più vicine (Marina di Ascea e Marina di Casal Velino distano circa 2-0-30 minuti di auto.

Sei interessato ad altre informazioni visita il nostro portale (www.cilentoshop.it). Troverai altri articoli riguardanti Ceraso. Oppure sulle altre location del Cilento.

Per restare aggiornato seguici anche sui nostri social: visita la nostra pagina Facebook Instagram. Guarda tutti i video sul nostro canale Youtube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *