Scario

Scario, perla rara del Cilento, è un borgo marinaro facente parte del comune di San Giovanni a Piro, che si affaccia sul Golfo di Policastro.

Sull’origine del nome ci sono varie ipotesi tra le quali la più attendibile è che il nome derivi dal greco Skariòs che vuol dire “piccolo cantiere navale”.

Scario inizia la sua storia intorno all’anno 1000 a.c. con l’arrivo di alcune popolazioni che restarono su questa terra per 5 secoli, dopodiché arrivarono i greci e infine i romani. Nel 915 i pirati saraceni assaltarono Scario e la saccheggiarono, mettendo in fuga gli abitanti. Nei secoli a venire il borgo si riprese fino a quando nel 1534 a 1522 i turchi la devastarono. Sembrava la fine di Scario che rimase deserta per circa 100 anni. Invece grazie ad alcuni pescatori del luogo, aiutati dai conti Carafa di Policastro, risorse dalle sue ceneri e oggi è una delle località di mare più famose in Italia e anche nel mondo. 

La caratteristica unica di Scario è sicuramente quella della qualità delle sue meravigliose spiagge, alcune addirittura raggiungibili solo via mare. Tra le più importanti abbiamo la spiaggia dei gabbiani e quella dei francesi. In queste spiagge salterà subito agli occhi del turista la limpidezza delle acque e la presenza spettacolare di flora e fauna marina. 

Se cercate un bagno da favola o una immersione subacquea che rimanga nei vostri ricordi per sempre, allora Scario è la località adatta per voi!

Dal porto di Scario, inoltre, partono diverse escursioni per la famosa Punta degli Infreschi, una delle località più conosciute d’Italia. In generale tutte le coste intorno a Scario e al golfo di Policastro sono di una bellezza unica.

Scario però non è solo mare. Nel paese possiamo ammirare ad esempio lo splendido Lungomare Marconi, adatto per un aperitivo e una passeggiata in compagnia e il campanile della Parrocchia che illuminato di notte risulta essere oltremodo spettacolare.

Sono presenti inoltre caratteristiche vie e vicoli quasi tutti in pietra, rendendo splendido il passaggio e fondendo quindi tradizione e modernità.

Una delle feste più importanti nel borgo cilentano di Scario è senza dubbio quella della Madonna di Pietrasanta, che si celebra il 31 maggio. 

Da non perdere, così come da non perdere è il soggiorno a Scario. Chi ci va poi ci torna!

Condividi sui tuoi social network!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Supporto Online
 
Chat
 
Supporto Online
+