Vacanze a Novi Velia
Vacanze a Novi Velia

Vacanze a Novi Velia

Vacanze a Novi Velia, in un piccolo borgo medioevale che racchiude in sé un ricco patrimonio di arte e antichità. Dove la natura incontaminata del Cilento domina il paesaggio.

Novi Velia sorge su una collina contornata da piante di ulivo. Ma anche boschi di castagni e faggi. Dove si incontrano sorgenti, aria fine e purificante. Novi Velia si trova alle pendici del Monte Gelbison e si affaccia sulla Valle dell’Alento. Si trova a pochi km da Vallo della Lucania.

Ma si trova anche a circa mezzora di auto da spiagge eccellenti. Stiamo parlando delle spiagge di Marina di Ascea e Casal Velino, quelle più vicine. In sostanza potete tranquillamente organizzare le vostre giornate di mare.

Le origini di Novi sono un pò incerte. Sembra che fino al 600 d. C. il centro avrebbe subito la forte influenza di Velia. L’antica città della Magna Grecia, l’attuale Marina di Ascea. Ma c’era un sicuro legame tra Novi Velia e la città greca (Elea, in seguito Velia coi romani). Già a quell’epoca era forte il richiamo e l’importanza della Montagna Sacra (o Monte Gelbison). Infatti la porta più antica di Novi Velia si chiama “Porta Greca”. Risale circa al IV sec. a. C.

Per le Vacanze a Novi Velia ci sono tante cose da vedere. Vediamo qualche cosa.

La torre Longobarda, a forma quadra del XI sec. E’ posta sul punto più alto del borgo. Sembra fosse stata eretta per difesa del lato nord ,sguarnito di mura.

La porta dei Longobardi ad ovest del nucleo storico. Risulta addossata al posto di guardia. In prossimità c’è la chiesa di S. Maria dei Longobardi. All’interno di quest’ultima ci sono numerose opere pittoriche e scultoree.

Il Castello del conte Tommaso di Marzano, costruito all’inizio del XIV secolo. Un castello prima dei celestini, poi abbazia dei padri Celestini.

Ma la struttura più importante è senza dubbio il Santuario della Madonna di Novi Velia. Un importante luogo di culto. Tra i più conosciuti e frequentati degli ultimi decenni. E’ posto in uno straordinario punto panoramico dal quale si può ammirare il Monte Gelbison e le valli circostanti. In quest’area si trova l’imponente mole del Santuario mariano. Oggi l’attuale Madonna del Monte è venerata attraverso continui pellegrinaggi. Fedeli che arrivano dall’intera Lucania e dintorni. Parliamo di Cilento,Basilicata e Nord Calabria. Oggi il Santuario è aperto mediamente dal martedì di Pentecoste al 18 novembre.

Salendo verso la vetta del Monte Sacro, si intuisce rapidamente che si sta arrivando in un posto unico. A poca distanza dal Santuario si trova una grande Croce di ferro. La Chiesa in vetta è molto semplice, restaurata agli inizi del Novecento.

Per le Vacanze a Novi Velia non ci sono solo usi e tradizioni religiose. Ma anche eventi e manifestazioni a carattere popolare. Ne citiamo una su tutti. Il Festival degli Antichi Suoni.

Praticamente una festa che si ripropone ormai da diversi anni consecutivi. Si svolge nel centro storico di Novi Velia. Musica dal vivo e fiere espositive, per gustare la straordinaria cucina locale.

È il grande cono verdeggiante che, in virtù dei suoi 1707 metri, rappresenta la vetta più alta del gruppo del Cilento, nonché il più spettacolare punto di osservazione su tutto il territorio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano con la sua costellazione di microclimi: dalla macchia costiera agli abeti delle quote più elevate. In realtà, entrambe le denominazioni condividono il significato di sacralità di questa montagna, perché in arabo Gelbison indica appunto la “montagna dell’idolo”.

Sei interessato ad altre informazioni per le Vacanze a Novi Velia? Visita il nostro portale (www.cilentoshop.it). Troverai altri articoli riguardanti questo borgo. Oppure sulle altre località del Cilento.

Per restare aggiornato seguici anche sui nostri social: visita la nostra pagina Facebook Instagram. Guarda tutti i video sul nostro canale Youtube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.