Cavatielli con frutti di mare, rucola e pomodorini

I cavatielli con frutti di mare, rucola e pomodorini è una ricetta tradizionale di alcuni territori costieri italiani, soprattutto al sud Italia, tale tradizione appartiene anche alla cultura cilentana. Questa che vi proponiamo è una ricetta con difficoltà di preparazione media che permette di ottenere un primo piatto coi fiocchi, e poi la rucola, che dona quel tocco in più che fa la differenza.

Di seguito vi presentiamo i Cavatielli con frutti di mare, rucola e pomodorini.

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 g di cavatelli freschi
  • 1 seppia fresca ( circa 500g )
  • 600 g di frutti di mare misti (cozze, vongole, tartufi, lupini, fasolari )
  • 10 pomodorini
  • 1 spicchio di aglio
  • 100 g di rucola
  • Olio extravergine di oliva 
  • Sale quanto basta 

Preparazione:

Pulite e lavate bene la seppia, quindi tagliate a pezzettini (1-2 cm al massimo).

In una teglia versare i frutti di mare, che avrete precedentemente lavato, e a fuoco basso fateli aprire. Lasciate raffreddare.

Deponete in una ciotolina i frutti di mare escludendo i gusci: l’acqua di cottura invece va filtrata (co un colino a maglie strette) e aggiunta ai frutti di mare.

In un grande tegame mettete 2-3 cucchi di olio extravergine di oliva e uno spicchio di aglio privato della pellicina e schiacciato.

Fate imbiondire sul fuoco basso, quindi togliete l’aglio e aggiungere i pomodorini sminuzzati in piccolissime parti.

Dopo mezzo minuto mettete le seppie e continuate la cottura a fuoco basso.

Fate cuocere fino a che l’acqua delle seppie non sia evaporata.

A questo punto aggiungete i frutti di mare a la loro acqua di cottura.

Dopo 3-4 minuti salate se necessario.

Nel frattempo avrete messo a cuocere i cavatelli.

A cottura terminata (in genere 8-10 minuti) scolate  e versate in una grande insalatiera dove ci sono già le seppie e i frutti di mare.

Sminuzzate finemente la rucola e amalgamate per bene il tutto.

Servite a tavola ben caldo.

Dite la verità, l’estate viene proprio voglia di mangiarlo un piatto così!

Condividi sui tuoi social network!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Supporto Online
 
Chat
 
Supporto Online
+