Trekking a Laurito

Trekking a Laurito, in un piccolo Comune a sud della provincia di Salerno. Il borgo è parte integrante del Parco Nazionale del Cilento. A livello locale ricade nella zona denominata Basso Cilento.

Laurito si sviluppa ai piedi del monte Fulgenti, nell’alta valle del fiume Mingardo. La sua posizione è dal lato opposto del Monte Antilia rispetto al comune di Montano Antilia. Le peculiarità più importanti sono sicuramente le bellezze e varietà paesaggistiche.

Trekking a Laurito, in un’oasi di pace e natura incontaminata.

In questo articolo vedremo gli itinerari naturalistici più importanti e conosciuti: trekking a Laurito!

Itinerario delle Creste. Il tracciato si trova e attraversa varie sommità. Dalla piana del Monte Fulgenti (1.006 m) arriva alla piana di Tempa di Castagna (1360 m). L’itinerario è particolarmente panoramico e si ha la sensazione di uno stretto contatto con la natura. Durante si possono incontrare animali innocui. Per esempio volpi, falchi. Si potranno vedere le orme e piccoli scavi nel terreno ad opera dei cinghiali. Si godono i profumi della natura e si apprezza la sua varietà cromatica.

Itinerario delle Cime. Il tracciato è un pò più impegnativo. Infatti è caratterizzato da ripide salite e discese. Dal Monte Antilia (1316 m) si prosegue per Tempa del Ciglio (1339 m), poi per Campanaro Giungoli (1448 m). Arriva sulla Rotonda (1486 m), che rappresenta il punto più alto del territorio del Comune di Laurito. Durante il percorso si possono apprezzare rilievi montuosi, parti rocciose. E più in generale bellezze naturali mozzafiato. Nei punti più panoramici la vista si apre sul paesaggio, dando un senso di pace e tranquillità.

Itinerario Storico-Artistico. Questo tracciato parte dal centro storico di Laurito. In particolare la partenza è posta vicino la Chiesa di San Giovanni Battista. Si percorre parte del centro abitato. Il percorso si configura con alcune serpentine. Camminando si possono apprezzare le architetture locali, gli elementi storici e artistici. Oltre che quelli ambientali. Come per esempio le torri medievali, i portali in pietra. Tutto ciò consente al visitatore di godere dello spettacolo che emana questo borgo. Intuendo anche l’antico splendore dei luoghi, avuto nei secoli scorsi. Il tracciato consente di vedere anche gli affreschi posti nella Cappella gentilizia della famiglia Monforte, che si trova nella chiesa di S. Filippo d’Agira (XIII sec.).

Itinerario Fulgenti. Il tracciato prende il nome dal nome del monte Fulgenti (1006 m). Esso si trova a nord-est del paese e domina gran parte del paesaggio. L’itinerario è caratterizzato dalla diversità e dalla varietà degli ambienti che si incontrano. Per esempio la natura incontaminata del boschi e dei prati, con specie vegetali uniche. E ancora punti panoramici da cui si apre la vista verso il mare. In particolare verso il Golfo di Policastro, Maratea, la Valle del Mingardo, Palinuro. Ma anche il Monte Bulgheria e l Monte Cervati. Lungo il percorso si colgono le peculiarità locali, basate sull’arte contadina e pastorale. Cioè si incontreranno ruderi e piccole strutture utilizzate per scopi agricoli e di allevamento. Le neviere, utilizzate per raccogliere e conservare la neve. I resti di Fulgenti, la Grotta “ri Fuiendo”.

Trekking a Laurito, la curiosità di scoprire arte e bellezza. Quella della natura incontaminata e dei popoli che ci hanno convissuto!

Se sei interessato ad altre informazioni utili visita il nostro portale (www.cilentoshop.it). Troverai altri articoli riguardanti Laurito. Oppure sulle altre località del Cilento. Per esempio potrebbe interessarti l’articolo cosa fare a Laurito.

Per restare aggiornato seguici anche sui nostri social. Visita la nostra pagina Facebook Instagram. Per soddisfare la tua curiosità puoi guardare anche i video sul nostro canale Youtube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *