Gita in barca alle grotte di Palinuro

Le gite in barca alle grotte di Palinuro sono tra le attività più richieste dagli ospiti e dai turisti del Cilento. Il promontorio di Capo Palinuro è molto caratteristico e ha tante peculiarità. Una di queste è la presenza di grotte emerse e sommerse. Per tali motivi, Capo Palinuro e il suo promontorio,  rappresenta una delle maggiori attrazioni turistiche del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Le gite in barca alle grotte di Palinuro è un tipo di escursione che ha tradizione decennale, infatti ci sono riscontri di vecchi pescatori che già negli anni ’60 e ’70 accompagnavano i turisti del Cilento, via mare, a visitare le grotte della costa.

Oggi è un’attività molto gettonata durante il periodo estivo: si organizzano escursioni da molti paesi costieri del Cilento, da quelli dotati di porto: Acciaroli, Marina di Casal Velino, Marina di Pisciotta, Palinuro, Marina di Camerota.

Questo tipo di escursione è adatta a chiunque, non presenta nessun tipo di rischio. Si svolge a bordo di barche predisposte allo scopo, stabili e sicure. Tali barche sono condotte con maestria da personale esperto: la maggior parte sono pescatori, che conoscono tutti i segreti della costa del Cilento.

La gita in barca alle grotte di Palinuro ha diversa durata, tragitto, tipo si sosta, grotte da visitare … tutto in funzione da chi la organizza e dal Porto da cui si parte.

Ma cosa c’è da vedere? Ma forse sarebbe meglio dire … per chi viene nel Cilento ve la proponiamo come tappa obbligata! Fidatevi, non ve ne pentirete!!!

Giusto per farvi un’idea, vi proponiamo brevemente in cosa consiste l’escursione e cosa vi faranno vedere:

  • lo spettacolo mozzafiato della costa, vista dal mare;
  • la Grotta Azzurra (forse la più bella, ma sicuramente la più famosa di tutto il promontorio; vi è un tunnel subacqueo da cui penetra la luce solare che illumina le acque della grotta, facendole diventare di un azzurro intenso e acceso);
  • la Finestrella (particolare apertura naturale in uno sperone di roccia, da cui si vede la stazione metereologica di Palinuro);
  • lo Scoglio del Coniglio (scoglio di grandi dimensioni, quasi un isolotto, posto in acqua e a poche decine di metri da riva, che somiglia tanto ad un coniglio);
  • l’Arco Naturale (particolare e famoso a tal punto da farlo utilizzare da molti come icona e simbolo di Palinuro; esso è una porzione di roccia con apertura di grandi dimensioni che ha la forma di un arco);
  • la Baia del Buon Dormire (caratteristica insenatura, dove ci si ferma una mezzoretta per una sosta-bagno);
  • la Grotta delle Ossa (grotta/insenatura con ossa di animali di epoca preistorica ben visibili e incastonate nelle sue pareti);
  • Grotta dei Monaci (piccola grotta visitabile dalla barca, con all’interno stalattiti e stalagmiti, in particolare vi sono grossi stalagmiti – speleotema che si sviluppa dal basso verso l’alto – che somigliano tanto a dei monaci in preghiera);
  • la Grotta Sulfurea (è una grotta/insenatura che nell’avvicinarsi ad essa si sente emanare un forte odore di zolfo);
  • Grotta del Sangue (grotta con le pareti interne caratterizzate da particolari tonalità di rosso, dovuto alla presenza di grande quantità di minerali di ferro e intensi fenomeni di ossidazione);
  • Torri costiere di epoca probabilmente saracena (utilizzate come torrette di avvistamento costiero).

Il territorio offre anche altre attività oltre alle Gite in barca alle grotte di Palinuro. Sei interessato ad altre informazioni? Visita il nostro portale (www.cilentoshop.it). Troverai altri articoli riguardanti questo borgo. Oppure sulle altre località del Cilento.

Per restare aggiornato seguici anche sui nostri social: visita la nostra pagina Facebook Instagram. Guarda tutti i video sul nostro canale Youtube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *